Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

 



 

Asservimento macchine operatrici

PROBLEMA:
Nel progettare le nostre isole automatiche di asservimento seguiamo pochi e ben chiari principi:
-risparmio di manodopera; -estrema precisione nella movimentazione dei prodotti;
-eliminazione degli scarti dovuti a fattori umani; -alta flessibilità per accettare nuovi modelli;
-facile gestione d'impianto.
Qui di seguito presentiamo un caso particolare di stampaggio con pressa idraulica realizzato nel settore degli articoli da regalo in argento, dove il prodotto da trattare è costituito da un sottile (0.015mm) nastro di argento incollato su uno strato di supporto in alluminio (0.3mm).
La superficie a specchio dello strato di argento può danneggiarsi facilmente e pertanto occorre usare particolare cautela nel manipolarla.

 

SOLUZIONE:
Per garantire all'impianto una ragionevole autonomia, sono stati progettati speciali sistemi di alimentazione e scarico, adatti a sostenere i prodotti con delicatezza. Accuratamente sono stati usati utensili di presa a vuoto con guarnizioni e ventose in morbido silicone.
Particolare sforzo progettuale è stato concentrato nel mettere a punto un affidabile sistema di pulizia per entrambi i lati del nastro in bilaminato e per lo stampo: anche la più piccola impurità viene rimossa da spazzole estremamente morbide e le cariche elettrostatiche vengono eliminate da soffi d'aria de-ionizzata. Un primo robot antropomorfo è dedicato al posizionamento preciso dei pezzi da stampare all'interno della pressa idraulica, mentre dall'altro lato un secondo robot procede con lo scarico e l'impilaggio delicato dei pezzi stampati nei contenitori del sistema di scarico.
L'avviamento della produzione richiede solo poche semplici operazioni, anche nel caso di introduzione di nuovi modelli in produzione: con una tale flessibilità diventa redditizio anche produrre pochi pezzi per lotto.

 

VANTAGGI:
Con questa impostazione di macchina, viene garantita la pulizia efficace sia dello stampo, sia di entrambi i lati del pezzo da stampare. Inoltre la precisione del robot riduce drasticamente i pezzi danneggiati. Di conseguenza, aumenta la qualità della produzione e lo spreco di materiale è limitato al minimo. La produzione oraria in automatico è incomparabilmente più elevata di quella manuale e così il carico di lavoro della pressa viene ottimizzato, riducendosi anche il work-in-progress. Le operazioni manuali sono ridotte al solo carico e scarico dei pezzi: ciò significa riduzione dei costi. Produrre lotti con pochi pezzi è ora possibile: pochi istanti e la macchina è pronta ad operare.

 

DESCRIZIONE:
I pezzi da stampare sono pezzi di bilaminato di forma rettangolare, caricati manualmente in speciali cassetti rivestiti in materiale morbido del sistema di alimentazione. I pezzi vengono prelevati dai cassetti uno alla volta da un robot ibrido, che provvede anche alla pulizia del lato in alluminio: una spazzola rotante è impiegata per la rimozione delle impurità ed una batteria di ugelli ad aria de-ionizzata neutralizza le cariche elettrostatiche. Il pezzo è poi ribaltato e uno speciale dispositivo lo centra con precisione permettendo al robot di prelevarlo: vengono così rispettate le rigide tolleranze di lavorazione. Il robot di carico si occupa anche della pulizia del lato in argento: il sistema di pulizia è simile al precedente, eccezion fatta per una particolare morbidezza delle setole della spazzola rotante. La superficie a specchio di questo lato deve essere infatti trattata con particolare accortezza. A questo punto il pezzo viene inserito nella pressa. Durante la fase di inserimento, un dispositivo dedicato spazzola lo stampo, soffia aria de-ionizzata, ed aspira ogni impurità: entrambe le parti superiore ed inferiore dello stampo subiscono lo stesso trattamento. I pezzi in uscita dalla pressa vengono prelevati ed impilati delicatamente da un secondo robot, all'interno dei recipienti del sistema di scarico.

 

FOTO GALLERY

Richiesta informazioni

Compila il seguente form per avere maggiori informazioni.
Autorizzo il trattamento dei miei dati in base ai sensi dell'art. 13 D.L. 196/2003 Privacy Policy

Powered by ChronoForms - ChronoEngine.com